Complesso archeologico di San Lussorio

Tipo Punto: 
Nuraghe
Sito Archeologico
Località: 
Albagiara
Nell’estremità nord-occidentale della Giara di Gesturi, compresa nel territorio della provincia di Oristano, in un’incantevole cornice paesaggistica a poco più di 1 chilometro dall’abitato di Albagiara, sorge il complesso archeologico pluristratificato di San Lussorio, nome derivato dalla vicina chiesa dedicata all’omonimo martire di Forum Traiani. 
Il nuraghe è di tipo polilobato, ad addizione concentrica, con il bastione a profilo rettilineo, secondo il modulo caratteristico diffuso nel territorio centro-meridionale dell’Isola. L’indagine scientifica della Soprintendenza Archeologica di Cagliari e Oristano iniziata nel novembre 2000 e proseguita nel 2001 e nel 2002, a cura di Emerenziana Usai con Clelia Faa e Valentina Marras, ha parzialmente messo in luce il complesso nuragico di cui si individua la torre centrale attorno alla quale si dispongono tre torri ed un ambiente di cui non è possibile leggere la relazione con la torre centrale e le altre torri. L’indagine a SO del nuraghe ha evidenziato un’area riutilizzata in età punica e romana.
Tra i materiali rinvenuti, si segnala per la sua particolare importanza, un frammento di miliario che rientra nel quadro di un unitario intervento nella viabilità della Sardegna ad opera di Claudio nel 46 d.C. e sebbene si presenti decontestualizzato dall’utilizzo originario, il suo primitivo sito di pertinenza va ricercato nelle vicinanze del luogo di rinvenimento, sia per il materiale litico riferibile all’area di Usellus, sia soprattutto in relazione al tracciato stradale che dovendo connettere Karalis, Uselis e Aquae Ypsitanae, transitava nell’area di Albagiara a sud del sito di Santu Luxori.
Fonte: Mont 'e Prama e i Monumenti Nuragici dell'Oristanese - Delfino Editore - Autori: Emerenziana Usai/Raimondo Zucca

Posizione

GPS: Lat. 39° 47' 44.7108" N - Lon. 8° 52' 12.1692" E