Nuraghe Bau Mendula

Tipo Punto: 
Nuraghe
Sito Archeologico
Località: 
Villaurbana
La planimetria del monumento, la cui ubicazione su uno sperone al piede del Monte Arci fa pensare ad una funzione di controllo del territorio circostante, si articola in una torre principale decentrata sul fronte occidentale avente diametro alla sommità di circa m 10, su cui si articola la scala elicoidale, e da sei torri periferiche che si congiungono con tratti murari di forma e percorso discontinui, delimitanti al centro un ampio cortile.
La tecnica muraria presenta massi subpoliedrici di trachite basaltica disposti in parte secondo un ordito quasi regolare, in parte secondo una intelaiatura discontinua, a causa dell’utilizzo di blocchi di maggiore formato messi in opera con pochissime zeppe di rincalzo. Analoga soluzione tecnica si evidenzia in altri tratti delle cortine murarie. La torre B svetta in elevato a livello della torre centrale A. Si conserva la camera a tholos, di forma pseudo circolare e diametro interno di circa 4 metri, collegata con il cortile orientale per mezzo di un corridoio coperto a piattabanda, inserito nella cortina muraria tra le torri. Le aperture consistono in un doppio ordine di feritoie, quattro in basso e tre nelle parti alte del paramento murario. Lungo il settore orientale, oltre il mastio ed il presumibile antemurale, si sono poste in luce murature ad andamento curvilineo pertinenti a due vani di un insediamento abitativo. L’indagine archeologica del monumento, avviata da Vincenzo Santoni negli anni Novanta del secolo scorso, non è stata purtroppo proseguita.
Fonte: Mont 'e Prama e i Monumenti Nuragici dell'Oristanese - Delfino Editore - Autori: Emerenziana Usai/Raimondo Zucca

Posizione

GPS: Lat. 39° 52' 39.5292" N - Lon. 8° 43' 41.9808" E