Nuraghe e villaggio di Brunk ’e S’Omu

Tipo Punto: 
Nuraghe
Sito Archeologico
Località: 
Villaverde
Villaverde e il suo territorio dovettero rivestire un ruolo importante fin dai tempi più remoti del popolamento della nostra Isola, come ben attesta il patrimonio archeologico costituito da monumenti e testimonianze di cultura materiale che sono una documentazione preziosa della matrice culturale dell’identità degli antichi ed attuali abitanti della cittadina. “Villaverde” è una denominazione particolarmente indicata per caratterizzare il suggestivo centro dell’Alta Marmilla, che si affaccia sul versante orientale del Monte Arci, in un territorio ricco di aree boschive e di rigogliosa macchia mediterranea. I beni archeologici sono inseriti in questo ambiente che ne rafforza il fascino. Nel territorio di Villaverde è noto il suggestivo villaggio di Brunk ’e S’Omu, che si estende al margine orientale del nuraghe omonimo, ma sono numerose le altre testimonianze della civiltà nuragica. Il villaggio è stato oggetto di indagine archeologica condotta dagli anni Ottanta del secolo scorso da Maria Gabriella Puddu. Le ricerche scientifiche sono state riprese negli anni 1998-1999 e negli anni 2001-2002 dalla Soprintendenza Archeologica, con cantieri di scavo e di restauro a cura di Emerenziana Usai, Maria Carmen Locci e Giuseppina Ragucci.
Nel 2003 un cantiere di scavo è stato organizzato per comprendere meglio la planimetria dell’omonimo nuraghe di tipo complesso.
Gli scavi proseguono da parte dell’Università di Cagliari, grazie alla concessione ministeriale, diretti da Riccardo Cicilloni. La parte del villaggio indagata comprende diciassette vani in opera poligonale basaltica, di diversa tipologia: gli schemi planimetrici variano dagli impianti circolari a quelli a sezione ellittica e quadrangolare. Alcuni ambienti sono arricchiti da particolari architettonici quali banconi o sedili e nicchie. È presente anche un isolato a corte centrale a cui si riferiscono alcuni ambienti. La fase di costruzione e occupazione del complesso è ascrivibile al Bronzo Finale (XII-IX sec. a.C.).
Fonte: Mont 'e Prama e i Monumenti Nuragici dell'Oristanese - Delfino Editore - Autori: Emerenziana Usai/Raimondo Zucca

 

Posizione

GPS: Lat. 39° 48' 54.9216" N - Lon. 8° 47' 49.9488" E